Come risparmiare sulla spesa: 15 trucchi semplici ed efficaci

    spesa alimentare

    Ogni volta che esci dal supermercato guardi lo scontrino, vedi quanto hai speso e ti domandi: ma come risparmiare sulla spesa?

    Tu proprio non lo sai. Vorresti tanto arrivare a fine mese e guardare l’estratto conto della tua carta di credito senza vedere tutte quelle spese. Sarebbe magnifico riuscire a risparmiare sulla spesa senza dover rinunciare a niente…

    Ebbene sì, ci sono modi di risparmiare sulla spesa senza dover fare grandi rinunce.

    Devo confessarti una cosa: anch’io per molto tempo ho cercato di capire come fare. Ero convinta che non ci fosse modo di risparmiare sulla spesa senza rinunciare alla qualità dei prodotti. Poi mi sono informata, ho fatto delle ricerche, e ho capito che in realtà non è così.

    Tutto ciò che devi fare è seguire una serie di consigli per migliorare le tue abitudini di acquisto. Ecco qui di seguito punto per punto tutte le strategie che ti servono per imparare come risparmiare sulla spesa.

    1# Come risparmiare sulla spesa alimentare evitando di comprare piatti pronti 

    Lo so, lo so: io non capisco quante volte il comprare un piatto pronto ti abbia salvato la serata quando sei uscita tardi da lavoro. Ti capisco perfettamente: a volte sembra non esserci proprio il tempo per cucinare e rimane solo l’alternativa dei piatti pronti.

    Permettimi di dirti una cosa: se lavori fino a tardi è difficile che tu abbia il tempo di preparare una bella cena una volta tornata a casa. Come fare allora se non comprando un piatto pronto?

    La soluzione è trovare del tempo durante la settimana (o nel fine settimana) per preparare in anticipo dei piatti da poter conservare in frigo o surgelare in modo che tu debba solo riscaldarli al momento della cena.

    E’ vero, si tratta di lavoro in più per te ma una volta che sarai riuscita ad organizzare il tutto scoprirai che non solo è fattibile, ma che è anche più semplice di quello che credi. Inoltre ricorda che i cibi pronti sono spesso pieni di conservanti ed additivi, quindi preparando da te i pasti potrai mangiare meglio (farai pasti più sani, più gustosi e più dietetici di quanto siano quelli pronti).

    2# Per risparmiare sulla spesa investi in un congelatore e crea uno spazio dispensa

    Sei riuscita ad organizzarti per poter preparare pasti pronti da consumare la sera? Ottimo, devi però avere lo spazio per conservare questi prodotti.

    Ti serve quindi un congelatore, che puoi tenere in cantina, in taverna o in garage. Personalmente ti suggerisco di acquistarne uno a cassetti, perché è più facile da gestire e ti permette di trovare quello che ti serve con facilità. In alternativa puoi prenderne uno a pozzetto, più capiente ma che richiede maggiore “ricerca” del prodotto.

    Inoltre è bene che tu ti ricavi uno spazio ad uso dispensa in casa, cioè un armadio dove poter mettere tutti i prodotti non freschi che puoi acquistare a prezzi vantaggiosi.

    Infatti periodicamente, in media ogni due o tre mesi, i supermercati promuovono offerte su prodotti alimentari, sia freschi che a lunga conservazione. Per questi ultimi è una buona idea farne scorta quando sono in offerta in modo da permetterti di arrivare all’offerta successiva senza scadere ma pagando un prezzo molto basso.

    Ti do anche un piccolo trucco in più. Puoi appendere fuori dalla dispensa una lavagnetta con i prodotti che hai e le quantità, in modo che tu abbia sempre chiara la situazione ed evitare di comprare articoli che hai già.

    3# La lista è uno dei tuoi migliori alleati per risparmiare sulla spesa

    Cara vecchia lista della spesa, così banale eppure così efficace!

    Per risparmiare sulla spesa è sempre bene andare nei negozi con la lista di ciò che ti serve. Prima di andare al supermercato decidi cosa vuoi mangiare, prendi carta e penna (o usa un’app) e controlla cosa hai in dispensa e cosa ti manca. Segna quello che devi comprare e in che quantità.

    Cerca di andare a fare la spesa quando hai tempo, in modo da poter guardare con calma ciò che stai comprando. Inoltre vai a farla a stomaco pieno, per evitare che la fame ti faccia comprare articoli non necessari. Poi ricorda di attienerti alla lista fatta.

    Potrebbe essere che mentre sei lì vedi qualcosa che ha un prezzo molto vantaggioso o a cui non avevi pensato. Prendi nota di che cos’è ma non comprarlo. Se non è nella lista vuol dire che non era qualcosa di necessario per i pasti che hai deciso di preparare o che lo hai già in casa.

    4# Compra solo ciò che puoi davvero consumare e impegnati per non buttar via niente

    Probabilmente di solito le cose vanno così: sei al supermercato, ti guardi intorno, e vedi diversi prodotti in offerta. Non li avevi segnati nella lista, non ti erano venuti in mente, ma ora che vedi il prezzo così vantaggioso pensi che sia una buona idea comprarli.

    Magari non sono proprio il genere che compri di solito. O magari non sei sicura di riuscire a mangiarli subito, ma l’offerta è così buona che alla fine li compri. Peccato che poi scopri dopo l’acquisto che la data di scadenza è molto ravvicinata e quindi ti ritrovi a buttarli nel giro di poco tempo.

    E’ una scena nota? Ti è capitato (magari più volte)? In realtà è qualcosa purtroppo molto comune. Presi dall’entusiasmo di poter risparmiare e di fare un vero affare usufruendo delle offerte ci si ritrova ad acquistare prodotti che in realtà non si utilizzano e finiranno per essere buttati (con un doppio spreco: alimentare ed economico).

    Per evitare questo genere di cose devi usare sempre la lista della spesa ma anche ricordarti di leggere bene le etichette dei prodotti per controllare le scadenze (e capire se effettivamente avrai la possibilità di utilizzare quel prodotto).

    Se invece stai comprando prodotti da mangiare in serata o nel giro di un giorno, prova a guardare nel reparto dei prodotti in scadenza che sono solitamente fortemente scontati. In questo caso poco importa che scadano in 2 giorni, se tanto tu sai che lo mangerai oggi.

    Ricordati: se anche un prodotto è a un prezzo davvero stracciato ma tu alla fine ti ritrovi a buttarlo allora avrai sprecato il tuo denaro.

    5# Acquistare prodotti di stagione: un modo molto efficace e salutare per risparmiare sulla spesa

    Frutta, verdura e pesce hanno una stagionalità. I prodotti di stagione non solo sono più buoni, perché non soggetti a processi di refrigeramento, ma sono davvero molto economici, poiché prodotti in grande quantità.

    Scegliere quindi di consumare le diverse varietà di prodotti quando sono di stagione è un’ottima idea da tutti i punti di vista. Il sapore di questi prodotti è migliore, più vero. Se poi oltre a essere di stagione sono bio sono anche qualitativamente migliori e con un sapore più intenso.

    Inoltre puoi decidere di comprare questi prodotti quando sono di stagione e congelarli (naturalmente dopo averli puliti e preparati a seconda delle tue necessità e di come il prodotto può essere congelato). In questo modo avrai ancora verdura di qualità nei mesi successivi (mi raccomando segna la data di congelamento e rispetta i tempi di conservazione a seconda del prodotto).

    6# Per risparmiare sulla spesa ricorda sempre di controllare il prezzo dei prodotti al chilo o al litro

    Quante volte ti sarà capitato di arrivare davanti ad uno scaffale e comprare il prodotto che sembra costare di meno. Dico sembra perché per poter essere certa di spendere effettivamente meno devi sempre ricordarti di controllare il prezzo dei prodotti al chilo (o al litro).

    Infatti molto spesso sembra che un prodotto sia conveniente solo perché in realtà la confezione è più piccola di un’altra. Se però controlli con attenzione il cartellino del prezzo ti accorgerai che spesso il prezzo base è più alto nel prodotto che sembrava costare di meno.

    Una corretta comparazione dei prezzi, a parità di qualità del prodotto, va sempre fatta partendo dal prezzo per unità di misura, perché le confezioni sono diverse e possono trarre in inganno.

    7# Un grande risparmio sulla spesa: evita di comprare acqua e bibite gassate

    In Italia abbiamo la fortuna di avere l’acqua potabile in grandi quantità e di buona qualità (in molti altri paesi del mondo non è così). E’ quindi un’ottima idea decidere di bere l’acqua del rubinetto, invece che quella in bottiglia.

    Se per caso il sapore dell’acqua non ti piace compra una caraffa filtrante, che purifica l’acqua, ma ricordati di cambiare il filtro quando previsto. Se ti piace bere acqua frizzante puoi utilizzare gli appositi sistemi che ti permettono di addizionare  anidride carbonica.

    Un’altra alternativa è quella di rifornirsi di acqua presso le case dell’acqua che molti paesi hanno installato.

    Ricordati che alcolici, soft drink e succhi di frutta sono molto calorici e non molto salutari, vanno quindi consumati con parsimonia.

    8# Non snobbare i prodotti primo prezzo

    Spesso si crede che i prodotti primo prezzo, quelli a marchio del supermercato o quelli che si trovano nei discount, siano prodotti di seconda scelta.

    In realtà non è vero perché spesso i produttori delle grandi marche fanno anche da terzisti. Infatti se guardi sulle confezioni di questi articoli dove sono stati prodotti scoprirai che sono prodotti in stabilimenti di produttori grandi marchi.

    Spesso si pensa che quello che vendono come terzisti siano prodotti di scarto ma in realtà così non è. Ricordati che queste aziende hanno catene di produzione con standard da rispettare e quindi non tengono prodotti di scarto da vendere a terzi.

    Inoltre ricorda che quello che fa la differenza sono gli ingredienti e le materie prime che vengono utilizzati, non il nome di chi li produce. Ci sono piccole e medie aziende che fanno ottimi prodotti anche se non hanno un nome noto.

    9# Come risparmiare sulla spesa provando a variare alcune abitudini alimentari

    Probabilmente ti starai chiedendo: ma come, all’inizio dell’articolo mi hai detto che non devo rinunciare alla qualità e ora mi dici che cambiare abitudini alimentari?

    Lascia che ti spieghi. Spesso mangiamo determinati tipi di pesce o particolare tagli di carne per abitudine, perché crediamo che siano i migliori o semplicemente perché non ne abbiamo mai provato altri.

    Per esempio molti nutrizionisti suggeriscono di mangiare il pesce azzurro, molto economico, perché in realtà in virtù della sua piccola taglia corre meno rischio di aver assorbito metalli pesanti in acqua. 

    Pollo, tacchino e maiale sono ottimi da un punto di vista nutrizionale, hanno un buon sapore e costano molto meno. Tagli come spalla e carré sono molto buoni se li si cucina nella maniera giusta. 

    Provare varietà di cibo diverse e nuove ricette non solo può farti risparmiare molto ma ti permette anche di scoprire sapori nuovi che potresti trovare di tuo gradimento. Provare non costa nulla, se poi proprio non li gradisci puoi sempre decidere di non provarci più.

    10# Per risparmiare sulla spesa approfitta degli sconti ogni volta che è possibile

    Ogni volta che è possibile utilizza gli sconti, senza però rinunciare alla qualità.

    Ad esempio sfrutta le opportunità che ti elenco sotto:

    • sottoscrivi le carte fedeltà dei supermercati per usufruire degli sconti riservati ai titolari
    • compra i prodotti a lunga scadenza quando sono in offerta
    • se un over 65 vive con te sfrutta le offerte a loro dedicate
    • approfitta degli sconti che ci sono in particolari giorni della settimana 
    • utilizza i buoni sconto che si possono trovare in internet, sui giornali o sulle confezioni. 

    11# Compra ai mercati o con i G.A.S. per risparmiare sulla spesa

    Supermercati e ipermercati sono di solito molto ben forniti di tutti i prodotti alimentari, dove se ne trovano in grandi quantità e varietà, inclusi i prodotti Bio. 
    Molto spesso i prezzi sono più che ragionevoli e a volte anche piuttosto vantaggiosi. Nonostante ciò per risparmiare e garantirti una buona qualità dei prodotti puoi rifornirti di frutta, verdura o pesce acquistando ai mercati (rionali o di Campagna Amica).

    Un’altra ottima alternativa è quella di iscriverti a un G.A.S. (Gruppo di Acquisto Solidale). Si tratta di associazioni senza scopo di lucro che permettono di acquistare direttamente dai produttori ortofrutticoli (Bio e non). In questo modo si garantisce una migliore qualità ad un prezzo equo abbattendo la filiera. 
    L’unica particolarità è che spesso i prodotti che si possono acquistare dai gas sono solo quelli di stagione. 

    12# Quando puoi evita di comprare prodotti già lavati, sottovuoto o  monoporzioni

    La prossima volta che vai al supermercato prova a guardare il prezzo al chilo dei prodotti confezionati. Una volta fatto ciò comparali con gli stessi prodotti comprati sfusi o al banco. Ti accorgerai che il prezzo di quelli confezionato è di molto maggiore. Il motivo è che lavorarlo, prepararlo o imballarlo aumenta il costo per il produttore e quindi anche il prezzo di vendita.

    Le insalate già lavate, per esempio, hanno una scadenza brevissima e un prezzo al chilo davvero spropositato. Alla stessa maniera i prodotti monoporzione e quelli sottovuoto garantiscono una durata maggiore rispetto a quelli freschi ma con prezzi davvero spropositati.

    Naturalmente ci sono dei momenti in cui l’acquisto di questo genere di prodotti è più che giustificato, come quando ad esempio compri del prosciutto da tenere in frigo per ogni evenienza. Ricorda però che non ha senso comprarli quando sai quando e come utilizzare questi prodotti.

    13# Per risparmiare al massimo sulla spesa impara ad autoprodurre più che puoi

    Questo è un punto dolente, perché per autoprodurre devi avere tempo. 
    Quando si parla di autoproduzione si intende produrre da soli tutto ciò che è possibile. Ciò vuol dire preparare cose semplici, come un sugo o una torta salata, fino ad arrivare a produrre pane, biscotti, pizza, eccetera (la lista è praticamente infinita).
    Se hai poco tempo, probabilmente mi dirai che tutto ciò non è possibile. So perfettamente che questo è vero, perché è indubbio che senza tempo sia difficile preparare il cibo. 
    Nonostante ciò devi ricordarti che per alcuni prodotti il tempo richiesto in realtà non è poi tanto. Preparare una torta salata, per esempio, richiede 10 minuti di preparazione e 30 di cottura (ma durante la cottura tu puoi fare altro). Lo stesso discorso vale per il sugo: una volta preparati gli ingredienti devi solo lasciarlo cuocere e controllarlo. 
    In realtà scoprirai che anche preparare altri tipi di prodotti non porta via così tanto tempo, purché tu cerchi  ricette semplici o ti doti di un buon robot da cucina. Recentemente ho trovato una ricetta per il pane fatto in casa che richiede 10 minuti di preparazione, un’ora e mezzo di lievitazione e 20 minuti di cottura. Ho anche scoperto che il mio inutilizzato robot da cucina impasta la pizza in soli 5 minuti!!!
    Oltretutto esistono alcuni robot da cucina che permettono addirittura di cucinare al loro interno il cibo (hanno dei prezzi piuttosto alti ma se sfruttati ogni giorno si rientra facilmente del costo sostenuto).

    14# Ritorna alla moka per risparmiare sulla spesa

    Premetto una cosa: io non amo il caffè. Detto ciò so perfettamente che a chi piace il caffè rinunciarvi o bere un caffè non buono è un vero strazio. 

    Continua pure a bere il tuo caffè ma cerca di evitare le macchinette con le capsule. Infatti anche se è vero che ormai si trovano molti negozi che vendono capsule per tutte le tasche, resta comunque il fatto che il costo del caffè in capsule è assurdo (ogni capsula contiene 5 gr di caffè e 100 capsule costano in media 30 euro, quindi 60 euro al chilo).

    Quindi se ami il caffè o comunque lo usi spesso ti consiglio di rispolverare la vecchia moka, ci metterai qualche minuto in più a prepararlo ma ad un prezzo infinitamente più basso. 

    15# Prova a fare un piccolo orto sul balcone (o almeno coltiva le erbe aromatiche)

    Ti prego di non mandarmi al diavolo, ti capisco se stai pensando “Questa è fuori di testa”. Permettimi però di chiarirti meglio il punto.

    Prima di tutto questo è un consiglio in più rispetto agli altri, e proprio per questo motivo l’ho messo per ultimo. Mi rendo conto che fare un orto non è né semplice né di facile applicazione. Infatti per farlo è necessario avere tempo, capacità fisica, conoscenza della materia… non proprio una passeggiata.

    Nonostante ciò questo non vuol dire che sia impossibile. Infatti in realtà se hai un giardino, o un terrazzo, probabilmente hai lo spazio per farlo. Se magari lavori su turni, lavori part time o comunque non hai un lavoro full time probabilmente hai anche il tempo. Ma soprattutto se hai la passione per il giardinaggio, sicuramente troverai il tempo per farlo (semplicemente invece di coltivare fiori o piante d’arredo ti dedicherai alle piantine di ortaggi). 

    Ritieni di non avere le conoscenze tecniche? Cerca on line o chiedi informazioni in un vivaio per imparare come gestire le piante. Non hai tempo di innaffiare le piante? Crea un impianto di irrigazione automatica (nei negozi dove vendono l’attrezzatura spesso ti spiegano come fare).

    Di fare un orto non se ne parla proprio? Cerca comunque di coltivare almeno le piante aromatiche. In questo modo avrai le spezie che necessiti sempre disponibili con poca fatica e ad un prezzo molto più basso di quello che trovi nei negozi.

    Spero che i consigli sopra ti siano stati utili e ti abbiano permesso di capire che con un po’ di organizzazione si può davvero risparmiare sulla spesa alimentare. Se ne hai voglia ti prego di lasciare qui sotto i tuoi commenti. 

    Vuoi imparare a gestire i tuoi soldi? Impara a fare un budget personale. Scarica il mio materiale gratuito.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *